Ritratto di Giovan Francesco Serra

Francesco Cairo (copia da)
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Dipinto
Nazione, Regione, Provincia
Italia, Liguria, GE
Città
Genova
Luogo di conservazione
Galleria Nazionale di Palazzo Spinola
Luogo di collocazione
Gallerie Nazionali di Palazzo Spinola
Collezione
GNPS
Inventario
85
Materia e tecnica
Olio su tela
Autore
Francesco Cairo (copia da; Santo Stefano in Breno, Brescia, 1607 - Milano, 1665)
Dimensioni
cm 220 x 125

Descrizione breve

La tela entrò a far parte della collezione del palazzo di Pellicceria in seguito al matrimonio, celebrato nel 1877, tra Ugo Spinola (1853-1925) e la nobildonna Solferina Serra (1859-1944), genitori dei marchesi Franco (1878-1958) e Paolo (1880-1869), cui si deve nel 1958 la donazione del palazzo e della sua preziosa collezione allo Stato italiano.

Il ritratto del marchese Giovan Francesco Serra di Cassano è considerato una copia non autografa di una dispersa effige a figura intera del nobile realizzata dal pittore lombardo Francesco Cairo sul finire del quinto decennio del Seicento.

L’uomo è in piedi, appoggiato alla colonna in una posizione rilassata, con indosso l’armatura e la spada. Vicino a lui, sulla balaustra che fa da cornice è posato l’elegante elmo. Lo stemma della famiglia Serra permette di identificarlo con Giovan Francesco, raffigurato ormai al culmine della sua carriera, come condottiero e militare di nobile rango al servizio della corona spagnola. Giovan Francesco Serra commissionò a Francesco Cairo alcuni ritratti, caratterizzati da un’impostazione legata alla lezione di Antoon Van Dyck, da cui derivarono diverse copie destinate a impreziosire le dimore dei membri del casato, come nel caso della tela oggi a Palazzo Spinola.

Testi di Marco Fossati